Pubblicità di videogiochi violenti bandite da Walmart dopo le sparatorie negli USA

Nei negozi della catena Walmart non verrà fatta pubblicità ai videogiochi violenti dopo le sparatorie avvenute negli Stati Uniti. Walmart ha deciso di rimuovere le pubblicità e le promozioni relative ai videogiochi ritenuti violenti e di non dare visibilità ai titoli controversi dopo le sparatorie avvenute a El Paso, in Texas, e a Dayton, in Ohio. La catena di negozi ha deciso di prendere delle precauzioni “in segno di rispetto per i drammatici eventi avvenuti nell’ultima settimana”, come sottolinea un comunicato diffuso da Walmart. Online, nelle ultime ore, erano state condivise delle immagini che mostravano delle direttive aziendali in cui si chiedeva ai dipendenti di rimuovere le pubblicità riguardanti varie forme di violenza, tra cui alcuni videogame. Il portavoce …

Precedente Charles Manson, ex seguace della setta racconta l'uomo della strage di Bel Air Successivo Avengers: Endgame, Logan è la fonte di ispirazione per l'addio a Iron Man!